Luigi OnoriLuigi Onori

Laureato in Lettere Moderne nel 1981 presso l’Università La Sapienza di Roma con la tesi La nascita della III pagina nei quotidiani italiani.

Professore di Italiano, Storia-Cittadinanza e Geografia nella Scuola Statale Secondaria di I grado dal 1984. Nel 2001-2002 ha seguito il Corso di Perfezionamento in Educazione Interculturale (Università di Roma Tre – Facoltà di Scienze della Formazione).

È iscritto all’Ordine dei Giornalisti (elenco pubblicisti) dal 1984.
Ha collaborato regolarmente con la Casa del Jazz del comune di Roma dal 2005 al 2010 e nel 2014-2015, con la realizzazione di cicli di incontri con autori e musicisti.
Docente incaricato di “Storia del jazz, delle musiche improvvisate e audiotattili” (già “Storia della Musica Jazz – Storia e analisi del repertorio jazzistico”) dall’anno accademico 2006-2007 presso il Conservatorio Statale “Licinio Refice” di Frosinone.

Nel 2014-2015 e 2015-2016 corsi di Storia ed estetica del jazz (per il biennio) presso Saint Louis Music School.

Attività professionale
Critico musicale, pubblicista, saggista, storico. Si occupa di jazz e musiche afroamericane sotto il profilo giornalistico, saggistico, convegnistico e seminariale, didattico, storico e radiofonico. Da oltre due decenni è giurato nei referendum di riviste specializzate quali «Musica Jazz» e «Musica & Dischi»; dal 2011 fa parte della giuria dell’European Jazz Contest.

Presso il Conservatorio Statale Licinio Refice di Frosinone è membro del Consiglio Coordinativo Jazz/Popular Music; in qualità di relatore ha seguito numerose tesi di laurea di I e II livello tra cui:

  • Paolo Tombolesi, Jazz education. Un percorso storico;
  • Federica Zammarchi, Il Jazz e le Compositrici. Il lato creativo delle donne del jazz, da Bessie Smith ai giorni nostri;
  • Giulia Salsone, MI: ‘Musica Instrumental’ ovvero il jazz brasiliano;
  • Marco Bonini, Il Pubblico del Jazz;
  • Simona Capozucco, Senza parole (l’impiego strumentale della voce all’interno dell’orchestra jazz);
  • Lucia Ianniello, The Sound of Jazz. Sonorità peculiari, qualità di una diversità;
  • Alessio Rufo, Arte, composizione ed improvvisazione: studio di una performance basata sul concetto di sinestesia.
  • Joy Grifoni: Memorie di carta. Il jazz e la danza dell’oralità.
  • Diana Torti: L’urgenza espressiva del primo suono/Jeanne Lee.
  • Fabrizio Boffi: L’organizzazione musicale nell’improvvisazione free e il ruolo del compositore.
  • Gennaro Albanese: McCoy Tyner. L’evoluzione di uno stile pianistico.
  • Allal Abderzak: Ritmi dal Nord Africa. Caratteristiche e possibilità di utilizzo nel contesto jazzistico.

Dal 2015 è iscritto all’associazione MIDJ (Musicisti Italiani di Jazz) e ha partecipato a varie iniziative; nel gennaio 2016 ha organizzato per MIDJ un incontro tra stampa di settore e musicisti. Socio fondatore e membro del direttivo della S.I.S.M.A. (Società Italiana per lo Studio della Musica Afroamericana, presidente il musicologo Marcello Piras) dal 1992 al 2000. È stato iscritto dal 2002 al 2009 alla S.I.d.M.A. (Società Italiana di Musicologia Afroamericana, presieduta dal musicologo Stefano Zenni).

Attività giornalistico-saggistica
Collaboratore del quotidiano «il manifesto» e dei suoi supplementi dal novembre 1981 ad oggi. Sulle sue pagine ha pubblicato oltre 1000 articoli, la collaborazione è a carattere continuativo.

Collaboratore del mensile di informazione e cultura musicale «Il giornale della musica» (edt) 2008-2013.
Collaboratore della rivista annuale «The Jazz Yearbook» 2010-2011.
Collaboratore del sito “A proposito di jazz” curato da Gerlando Gatto dal 2011.
Collaboratore della rivista mensile specializzata «Musica Jazz» dal novembre 1985 al febbraio 2001. Sulle sue colonne ha pubblicato numerosi articoli, recensioni discografiche e concertistiche, interviste, nonché monografie, inserti e saggi su, tra gli altri, Duke Ellington, John Coltrane, Abdullah Ibrahim, Randy Weston, Geri Allen, Steve Coleman, Bruno Tommaso, il jazz in Urss ed in Sudafrica.

Collaboratore di varie riviste a carattere musicale e culturale, da «Musica/Realtà» (diretta da Luigi Pestalozza) a «Lettera dall’Italia» (Istituto dell’Enciclopedia Treccani). Sulle colonne di queste riviste ha pubblicato oltre duecento articoli, recensioni, interviste e saggi.

Direzione di testate
È stato direttore responsabile del «Bollettino dell’Associazione Nazionale Musicisti di Jazz AMJ» (quadrimestrale) 1991-1995; direttore responsabile anche per «il Sismografo», bollettino trimestrale della S.I.S.M.A. (Società Italiana per lo Studio della Musica Afroamericana, presieduta dal musicologo Marcello Piras) 1992-1997.

Pubblicazioni
Oltre alla produzione, ospitata da giornali e riviste, ha pubblicato i seguenti volumi.
– Luigi Onori, Paolo Fresu Talkabout. Biografia a due voci, Stampa Alternativa/Nuovi Equilibri, 2006, Viterbo.
– Luigi Onori, Il jazz e l’Africa. Radici, miti, suoni, Stampa Alternativa/Nuovi Equilibri, 2004, Viterbo.
– Luigi Onori, Jazz e Africa. Griot, musicisti e fabulatori, De Rubeis, 1996, Anzio.
– Pino Ninfa/Luigi Onori, Come un racconto chiamato jazz. Fotografie di Pino Ninfa, testi di Luigi Onori, edizioni Porsche, 2002, Padova.
– Luigi Onori/Flavio Massarutto, Note di frontiera: Jazz in Friuli-Venezia Giulia, Associazion culturàl Colonos, 2001, Vilecjasse di Lestisse (Udine).
– Luigi Onori/Antonio Apuzzo, Il jazz nella tradizione afroamericana, BAICR sistema cultura – Università degli Studi di Roma Tor Vergata, 1998, Roma (dispensa).
– Massimiliano Fiorucci (a cura di), Una scuola per tutti. Idee e proposte per una didattica interculturale delle discipline, FrancoAngeli, 2008, Milano (L.Onori, Per una didattica interculturale della musica).
– Paolo Fresu/Aa Vv Paolo Fresu racconta il jazz attraverso la storia dei grandi trombettisti americani, Auditorium, 2007, Milano (L.Onori, Dizzy Gillespie. La trasformazione e il conflitto).
– Aa Vv, 20 anni Onyx Jazz Club, Onyx jazz Club, 2005, Matera (L.Onori, Il viaggio sonoro di Steve Lacy).
– Massimiliano Fiorucci (a cura di), Incontri. Spazi e luoghi della mediazione culturale, Armando Editore, 2004 (L.Onori, La musica come linguaggio interculturale: il jazz; testo in adozione presso la facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi Roma Tre).
– Aa Vv (a cura di Flavio Massarutto), Orchestre di improvvisazione, Phophonix Associazione Culturale Onlus, 2004, Udine (L.Onori, Le orchestre di improvvisazione: il problema del repertorio).
– Aa Vv (a cura di Maurizio Franco), Il jazz fra passato e futuro, Quaderni di M/R 48 – Libreria Musicale Italiana LIM, 2001, Lucca (L.Onori, L’immagine dell’Africa nel jazz).
– Aa Vv (a cura di Marcello Lorrai e Roberto Masotti), Italian Instabile Orchestra. Jazz come ricerca collettiva negli anni ’90, Auditorium Edizioni, 1997, Milano (L.Onori, Vent’anni di laboratorio orchestrale in Italia).
– Aa Vv, Peccati d’amicizia, manifestolibri SET, 1991, Roma (L.Onori, African Lady. Langston Hughes e Randy Weston).

Attività didattico-seminariale

  • Dal 1983 al 1994 corsi di “Storia del Jazz” e “Guida all’ascolto” presso le scuole di

musica Lab II (Roma), Saint Louis College of Music (Roma), Scuola Popolare di Musica di Testaccio (Roma).

  • Docenza al corso CEE di formazione professionale per operatori e critici jazz

organizzato dall’associazione Il Paese degli Specchi con l’Università di Bologna-Dipartimento Arte Musica e Spettacolo DAMS (San Lazzaro in Savena, Bologna; 1994).

  • Seminari/presentazioni del proprio volume Jazz e Africa. Griot, fabulatori, musicisti

presso la Scuola di Paleografia Musicale di Cremona e presso il Centro d’Arte degli Studenti dell’Università di Padova (1996).

  • Intervento al Corso di perfezionamento in teoria e prassi dell’Educazione Interculturale

presso la III Università degli Studi di Roma (1998).

  • Relatore al Convegno Nazionale di Studi La cultura musicale afroamericana come

strumento didattico integrato nell’istruzione superiore (Palmanova, 2002).

  • Provincia Autonoma di Bolzano-Alto Adige Cultura italiana/Ufficio Cultura: Le cinque

giornate del jazz. La storia del jazz raccontata attraverso grandi trombettisti americani. Cinque incontri di introduzione al jazz coordinati da Paolo Fresu. 2 Dizzy Gillespie, la trasformazione e il conflitto, relatore Luigi Onori (15 dicembre 2005).

  • Seminario dottorale presso l’Università di Bologna, cattedra di Letterature e Culture dei

Paesi di Lingua Inglese, prof. Franco Minganti (2006).

  • Docenza presso l’Accademia della Critica in “Storia della musica pop, rock e

afroamericana” e per il “Laboratorio di critica musicale” (2006-2007).

  • TorinoJazzLab-Orchestra Permanente del Piemonte progetto triennale di alta

formazione musicale in collaborazione con il Conservatorio Statale di Musica “G.Verdi” di Torino e l’Università degli Studi di Torino; lezioni di storia ed estetica della musica jazz, guida ed analisi all’ascolto: Italiani, americani, italoamericani: un percorso migratorio nel jazz/Folclore – reale ed immaginario – nel jazz italiano dagli anni ’70 (docente Luigi Onori, 2008).

  • Università degli Studi Roma Tre/Facoltà di Scienze della Formazione: Master di I

livello a distanza in Educazione Interculturale-Incontro in presenza: intervento di Luigi Onori (12 luglio 2008).

  • Ente Musicale di Nuoro/Seminario Internazionale Nuoro Jazz: “La scrittura della musica”,

I seminario di tecniche giornalistiche (Nuoro, 27-31 agosto 2008), docente Luigi Onori.

  • Prato/Metastasio Jazz 2010, conferenza “Piano jazz in Italia oggi” presso la Monash

University (14/2/2010).

  • Ente Musicale di Nuoro/Seminario Internazionale Nuoro Jazz: “La scrittura della

musica”, II seminario di tecniche giornalistiche (Nuoro, 27 agosto-2 settembre 2010), docente Luigi Onori.

  • Ente Musicale di Nuoro/Seminario Internazionale Nuoro Jazz: III seminario di tecniche

giornalistiche (coordinamento e direzione; Nuoro, agosto 2011).

  • Conservatorio Nacional de Música Lima (Perù)/Istituto Italiano di Cultura di

Lima: conferenza Jazz Y África su influencia en América (19 aprile 2012).

  • XXII Festival Jazz en Lima / ICPNA – Instituto Cultural Peruano Norte

Americano /Istituto Italiano di Cultura di Lima, conferenza Música afroamericana con artistas de jazz italiano (20 aprile 2012).

  • Facoltà di Sociologia-Università Sapienza (cattedra della prof.ssa Marlisa Merolla):

seminario A Jazz Crusade le ‘fonti sonore’ dai Victory Disc alla Guerra Fredda (presso Facoltà di Sociologia, 25 marzo 2013).

  • Conservatorio di Musica “Licinio Refice” Frosinone: Improvvisazione scrittura

creatività – Improvvisazione radicale e legami con la musica europea del ’900” seminario-concerto con i maestri Eugenio Colombo e Greg Burk e il prof. Luigi Onori (7 giugno 2013)

  • Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” Parma: Convegno IASPM Italiana Cosa

resterà degli anni Ottanta? La popular music e il jazz in Italia tra il 1980 e il 2000”. Relatore Luigi Onori: “Dischi, pubblico, mass-media, editoria: nuovi orizzonti per il jazz in Italia negli anni ’80 (13-14 febbraio).

Ha collaborato regolarmente con la Casa del Jazz del comune di Roma dal 2005 al 2010 e poi nel 2014-2015 con la realizzazione di cicli di incontri con autori e musicisti nell’ambito di presentazioni librarie, guide all’ascolto, presentazione di filmati e documentari, appuntamenti incentrati su jazzisti italiani e sull’attività delle principali etichette discografiche del settore. Tra gli eventi:

  • Organizzazione e partecipazione alla settimana di incontri Un omaggio a Massimo Urbani: testimonianze, ascolti, visioni (aprile 2006).
  • Jammin’ the book Special: serata Dean Benedetti (6 ottobre 2007).
  • Jammin’ the book Special: presentazione del libro L’Africa e il Blues di Gerhard Kubik in collaborazione con il Laboratorio di Etnomusicologia dell’Università di Tor Vergata (6 novembre 2007).
  • Jammin’ the book Special: i libri sul jazz/rock in Italia. Miles, Jaco e gli altri (con Gianfranco Salvatore; 23 gennaio 2008).
  • Italian Jazz Labels, ciclo di incontri con i fondatori delle etichette storiche di jazz, a cura di Franco Fayenz e Luigi Onori (marzo-maggio 2008).
  • “Jammin’ the book special – Serata Modern Art Trio” con il musicologo Luca Bragalini e i musicisti Franco D’Andrea, Franco Tonani, Bruno Tommaso del 4/12/2008.
  • Partecipazione come storico del jazz e curatore all’evento denominato “V-DISC DAY”, giornata di studio e rievocazione storica dedicata alle incisioni discografiche prodotte dal Dipartimento della guerra statunitense durante la II Guerra Mondiale, 10 ottobre 2009.
  • Il Jazz e l’Africa. Radici, Miti, Suoni quattro incontri presso la Casa del Jazz a cura di Luigi Onori (aprile 2014).
  • L’Orchestra Operaia presenta Afreaka Boom, l’Africa immaginata nelle composizioni dei Maestri Jazz (Duke Ellington, Randy Weston, John Coltrane, Abdullah Ibrahim, McCoy Tyner, Oliver Nelson, Wayne Shorter)”, presentazioni di Luigi Onori (9 aprile 2015).

Attività radiofonica e web
Dal 1985 al 2011 ha realizzato cicli di trasmissioni radiofoniche presso RAI RadioTre sia a carattere specialistico che informativo-sonoro. Il 24 giugno 2013 è stato ospite della trasmissione-concerto dedicata al ventennale della scomparsa del sassofonista Massimo Urbani.
Negli anni ’80 ha collaborato con RAI Radiouno per il programma Una storia del jazz (a cura di Adriano Mazzoletti) con testi introduttivi dedicati ai chitarristi Charlie Christian e Django Reinhardt.

Dal marzo 2000 al luglio 2002 ha avuto il ruolo di caporedattore presso la radio on line www.blackinradio.it.
Dal 2011 collabora continuativamente con il sito “A proposito di jazz” curato da Gerlando Gatto.